Cosmofood

Gambero Rosso - UN MENU D’AUTORE RECAPITATO A CASA, CON LE ISTRUZIONI PER ESSERE COMPLETATO DA CHI VUOLE DIVERTIRSI IN CUCINA PRIMA DI METTERSI A TAVOLA. È IL FOOD DELIVERY SPERIMENTATO IN QUESTE SETTIMANE DA DIVERSI CHEF. A TORINO CI PROVANO OPERA ED ERAGOFFI. ABBIAMO PROVATO L’ESPERIENZA.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un delivery ci salverà? Nell’incertezza del futuro, probabilmente in alcuni casi sì. Ma con qualche distinguo d’obbligo. Cominciamo dal nome. Nella nostra incontenibile esterofilia linguistica chiamiamo delivery, che fa più figo, quella che in italiano (basta aprire il vecchio Hazon inglese-italiano dei tempi della scuola) è semplicemente la consegna. Non certo una novità, neppure nel settore del food, visto che le pizze a domicilio o il sushi recapitato a casa li abbiamo praticati un po’ tutti e in tempi non sospetti.

Il delivery del 2020 – e del futuro – è tutta un’altra cosa. Non una semplice consegna di qualcosa di pronto, in fondo banale, ma un’idea nuova di “ristorazione a casa”.

> Continua